Forni per pizza a gas: come scegliere quello perfetto

La ragione per cui sempre più locali scelgono di investire nell’acquisto di forni per pizza a gas è che la preparazione corretta di questo alimento, per garantire un risultato all’altezza della fama internazionale della pizza, non può essere effettuata in un forno qualsiasi. Cucinando in un forno comune, la pizza potrebbe una volta riuscire perfetta, e altre dieci essere ora bruciacchiata, ora poco cotta, ora troppo umida e altre volte cotta in maniera non uniforme.

La verità, purtroppo, è molto semplice: i forni comuni sono sviluppati per potersi prestare a una serie di cotture molto vasta – torte, pasta al forno, biscotti, carni – e proprio per questo non sono in grado di dare performance soddisfacenti per quelle preparazioni che hanno caratteristiche uniche e particolari. Un forno comune non permette una regolazione di estrema precisione della durata e della temperatura, ma per le preparazioni normali questo non è un problema: il pane non sarà rovinato se rimane un minuto di più in forno, e un arrosto leggermente più asciutto del giusto può essere facilmente riparato con un po’ di salsa in più. Ma una pizza, sottilissima, è delicata, e un errore minimo di temperatura o tempistica la rovina irrimediabilmente: soltanto con i forni per pizza a gas si può ottenere la precisione necessaria.

Nei forni per pizza a gas è possibile infatti regolare con esattezza la temperatura, il tempo di cottura, la fonte di calore e soprattutto il livello di umidità – quattro fattori assolutamente essenziali se si vuole ottenere una pizza soddisfacente. Vediamo perchè:

• per prima cosa, nei forni per pizza a gas il vano è più ristretto, il che permette di ridurre la superficie di forno e il volume d’aria da riscaldare prima di iniziare la cottura – il che significa che la cottura risulta uniforme, e il calore non è ritardato;

• secondariamente, i forni per pizza a gas hanno un timer speciale, calibrato per tenere conto del calore residuo nel forno anche dopo lo spegnimento della fiamma;

• in terzo luogo, nei forni per pizza a gas il vapore acqueo surriscaldato resta più a lungo intorno alla pasta, mantenendone l’equilibrio fra cottura e umidità;

• e per finire, la vicinanza della fonte di calore alla pasta in cottura tipica dei forni per pizza a gas permette una cottura molto più uniforme e soddisfacente della pizza.

Per servire tutte le possibili diverse esigenze, i forni per pizza a gas sono disponibili in diverse dimensioni, perfino per uso domestico, anche se la loro dimensione ideale è quella per uso commerciale, in grado di cuocere contemporaneamente diverse pizze anche su più livelli, con una struttura in acciaio in grado di resistere ad un uso intenso e quotidiano per molti anni.